Come fare l’amore in macchina: posizioni e consigli

Come fare sesso in macchina

Non tutti sanno ancora come fare l’amore in macchina, anche se si tratta di una pratica estremamente diffusa, specialmente tra i giovani che hanno più di diciotto anni ma vivono ancora insieme alle proprie famiglie. Fare l’amore in macchina è decisamente un must, specialmente se si ha bisogno di privacy oppure se non si vuole aspettare il tempo di ritornare a casa.

Tuttavia, prima di capire come fare l’amore in macchina, c’è bisogno di fare una piccola premessa: l’auto non è così comoda come molti fanno pensare, anzi, si tratta di uno dei posti più scomodi nei quali stare con il proprio partner. Spesso nei film si vedono coppie che si appartano e che fanno sesso nella propria macchina in modo del tutto naturale e piacevole: la realtà è purtroppo molto lontana da quello che viene mostrato in tv o sul grande schermo.

Per quelli che invece temono di essere fuorilegge facendo l’amore in macchina, va precisato che non si tratta di una cosa propriamente vietata: ma comunque bisogna fare bene attenzione. Se si viene colti nel corso dell’atto, si può rischiare una sanzione per oscenità in pubblico, una multa, una denuncia o addirittura l’arresto per offesa al senso del pudore: quindi, ok al sesso in macchina, ma facendo molta attenzione.

Quali sono le posizioni migliori

Si è visto che purtroppo che andare in camporella non è così comodo come viene mostrato nei film: ecco perché bisogna capire bene come fare in modo corretto per godere e far godere il proprio partner. In generale, per farlo in macchina si possono utilizzare le posizioni sessuali più comuni: queste vanno riadattate in modo da diventare comode anche stando in macchina.

La prima posizione, da utilizzare una volta che si è chiusa la macchina e si è alzato il freno a mano, è quella della cowgirl: questa, ovviamente, deve essere adattata all’auto. Per questa ragione, l’uomo deve sedersi sul sedile del conducente oppure del passeggero, mentre la donna, seduta di fronte al partner, deve appoggiare le ginocchia sul sedile e muoversi su e giù, avanti ed indietro….

Dunque, proprio come nella cowgirl che si esegue in casa, anche quella che si esegue in auto permette alla partner di controllare sia la velocità che la profondità della penetrazione: ovviamente, entrambi possono utilizzare le mani per stimolare le zone erogene del partner nel corso dell’amplesso. Si consiglia di praticare la stimolazione del clitoride, in quanto secondo alcuni studi, più del trenta percento delle donne ha bisogno di una stimolazione diretta di questa zona per raggiungere l’orgasmo.

La posizione della conchiglia e del cucchiaio

Come si è potuto vedere è necessario capire come riadattae le posizioni che già si conoscono e si praticano in camera da letto: ovviamente, lo spazio è molto più ristretto ed i rischi sono maggiori, ma perché non provarci?

La seconda posizione di questa guida è conosciuta anche come posizione della conchiglia: si tratta di una vera e propria variante del missionario, ed in questa posizione la donna si sdraia sulla schiena e solleva le gambe, facendo in modo che il corpo si pieghi a metà e portando le caviglie alle spalle. La donna può utilizzare le mani per tenere le gambe ferme in questa posizione, mentre l’uomo entra così come nella posizione del missionario.

Ovviamente, essendo il partner penetrato piegato a metà, si tratta di una posizione veramente comoda per le auto più compatte, specialmente da eseguire sul sedile posteriore: certo, c’è bisogno di una certa elasticità da parte della donna. Il lato positivo di questa posizione è che favorisce una penetrazione molto più profonda rispetto al classico missionario.

La terza posizione illustrata in questa guida è quella del cucchiaio, la quale prevede che l’uomo debba sdraiarsi su un fianco sul sedile posteriore, ponendo la schiena contro lo schienale. La donna invece si mette in posizione a cucchiaio contro il partner, facendolo entrare da dietro.

Secondo i sessuologi, si tratta di una posizione ottima per sentirsi vicini al proprio partner, anche stando in macchina.

Altre due posizioni divertenti

Le posizioni studiate finora in questa guida dedicata a come fare l’amore in macchina sono davvero divertenti da provare con il proprio partner, per una nuova ed eccitante avventura: tuttavia, ce ne sono ancora altre da scoprire….e da mettere in pratica. La quarta posizione di questa guida prende il nome di posizione di rocker lento: in questa posizione, l’uomo deve mettersi a gambe incrociate sul sedile posteriore.

Il partner che viene penetrato deve invece sedersi sulle ginocchia del partner stando faccia a faccia ed avvolgendo le proprie gambe intorno al partner: si consiglia di abbracciarsi sia per sostenersi, sia per facilitare lo strofinamento l’uno all’altra. Secondo molti sessuologi, la posizione del rocker lento è l’ideale per quando si desidera qualcosa che sia stimolante ma più lento: infatti, dondolare nel corso della penetrazione è estremamente eccitante e favorisce lo sfregamento del clitoride.

La quinta posizione illustrata in questa guida prende il nome di doggy style seduti: in questa, il partner che penetra si deve sedere sul sedile del passeggero reclinando lo schienale. Invece, il partner penetrato si pone in cima e si siede in grembo all’uomo, lontano quindi dal viso del partner.

Si tratta di una posizione sicuramente molto semplice da compiere in macchina ed è molto più discreta rispetto al classico doggy style: nel corso della penetrazione, per un supporto extra, la donna può poggiare le braccia sul cruscotto oppure appoggiarsi indietro contro il partner. Ovviamente, si sconsiglia la posizione sul posto di guida in quanto il volante potrebbe costituire un oggetto di intralcio nel corso dell’amplesso.

Le considerazioni finali

L’ultima posizione di questa guida non ha un nome vero e proprio, ma si svolge sul sedile posteriore: in questa posizione, uno dei due partner si posiziona in doggy style mentre l’altro si inginocchia dietro per penetrare. Si tratta di una posizione molto compatta che permette di consumare l’amplesso sul sedile posteriore, in quanto la comodità di entrambi può essere rispettata.

Ovviamente, se si è alti, bisogna fare attenzione a non sbattere la testa contro il soffitto dell’auto: chi sta dietro può piegarsi in avanti in modo da avvolgere la schiena del partner. Secondo molti esperti, questa posizione favorisce una penetrazione profonda che risulta piacevole per entrambi i partner, andando a toccare anche il punto G della donna.

Bisogna capire anche come prepararsi a questa evenienza: innanzitutto, bisgona trovare un posto ideale, ovviamente deserto. Si consiglia di lasciare già in auto sia i preservativi che un pacchetto di salviette inumidite che servono a darsi una ripulita.

Facendo l’amore in macchina si corre anche il rischio di sporcare i sedili, ed è per questo che si consiglia di tenere sempre in auto un piccolo asciugamano, così come un telo o della carta per coprire i finestrini. Infine, se si è nei mesi estivi o primaverili, si consiglia di portarsi un cambio, perché si suderà abbastanza facendolo in auto.

Virgostill – VR Services SRL Single-member P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00€

CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto