Cos’è e come utilizzare l’anello per il pene

Anello pene

L’anello per il pene è uno dei molti accessori in commercio per migliorare la propria erezione e vita sessuale. Ecco di cosa si tratta e come si usa in modo facile. L’anello che si posiziona sul pene rientra sicuramente tra gli oggetti più utilizzati da parte degli uomini per migliorare la propria vita sessuale e le proprie erezioni: in questa guida, è possibile scoprire di cosa si tratta e a che serve.

Quando si parla di un anello per il pene, si fa riferimento ad un attrezzo noto anche come anello di potenza. L’anello di potenza funziona secondo un principio veramente semplice: il sangue viene arginato all’interno del corpo del pene, il quale si gonfia di conseguenza. Insomma, l’anello non permette al sangue di fluire verso il resto del corpo.

Quando si indossa l’anello, le vene sono sottoposte ad una compressione non violenta ma abbastanza delicata: questo permette al pene di diventare più lungo e più rigido per un tempo maggiore.

Sostanzialmente un anello al pene permette di avere un’erezione molto più soddisfacente, in quanto il pene aumenta le sue dimensioni e la sua durezza grazie alla compressione del sangue. L’anello può anche essere applicato intorno allo scroto, al fine di migliorare la qualità dell’orgasmo.

Ovviamente, questo attrezzo per il pene deve essere utilizzato in modo molto attento, al fine di non combinare guai (anche permanenti) ai propri genitali. Ecco come si utilizza in modo sicuro.

Come si usa l’anello al pene

L’anello al pene è uno strumento ottimo per migliorare la propria vita sessuale, favorendo l’erezione del pene per un tempo più lungo: grazie all’anello, è possibile avere il pene più duro e più lungo senza grande sforzo. Ovviamente, l’anello deve essere utilizzato in modo attento in modo da non farsi male: la prima cosa da fare è tirare sopra il pene quando non è ancora eretto o quando è giusto un po’ eretto.

Inizialmente, è necessario allenare l’anello e stringerlo solamente non appena il sangue arriva all’interno del pene, dunque nel tessuto erettile: quando si adatta in modo corretto, la fuoriuscita del sangue viene impedita e si ha un’erezione duratura e più effettiva. L’anello può essere posizionato in diversi punti: prima dei testicoli alla radice del pene, dietro i testicoli dopo che sono stati tirati su insieme al pene e direttamente dopo il glande.

Ovviamente, in base a dove viene posizionato l’anello, si avrà un effetto diverso: l’anello dietro i testicoli è in grado di intensificare ed addirittura ritardare l’orgasmo. Una cosa che non bisogna assolutamente dimenticare è il fatto che l’anello non può essere indossato per più di trenta minuti.

Indossare l’anello per più di trenta minuti al pene crea una congestione di sangue troppo pericolosa: questo potrebbe causare danni importanti al pene e soprattutto impotenza irreversibile.

Informazioni importanti

L’anello per il pene è indubbiamente un prodotto ottimo per tutti coloro che vogliono migliorare i propri rapporti sessuali con erezioni maggiori e suprattutto più durature. Ovviamente, è necessario fare attenzione ad alcuni dettagli quando si acquista questo anello, come ad esempio la dimensione.

Una cosa che molti ignorano è che gli anelli che si applicano intorno al pene sono disponibili in diversi materiali e soprattutto diverse dimensioni: è necessario conoscere qual è la più adatta a sé per non stringere troppo il proprio pene. Se non si sono mai utilizzati anelli di potenza, si consiglia di non acquistare prodotti in pelle, metallo ed altri materiali rigidi.

Si consiglia di acquistare un prodotto in materiale elastico, al fine che l’anello si adatti in modo automatico alle proprie dimensioni. Il materiale flessibile va bene quindi per coloro che non sono certi della dimensione adatta per il proprio anello.

C’è da aggiungere anche che l’anello che si posiziona intorno al pene può essere usato anche insieme al preservativo. Anzi, il preservativo può anche essere fissato sotto l’anello per una maggiore sicurezza.

Come funziona l’erezione

L’anello può essere posizionato sul pene per avere un’erezione molto più duratura e più efficiente: ma come funziona veramente il principio dell’erezione? Innanzitutto, è necessario sapere che il pene si forma di tre corpi cavernosi: quelli più grandi sono coperti da un tessuto bianco che è flessibile e resistente.

Il terzo corpo cavernoso si posiziona sotto i primi due ed al suo interno è possibile trovare l’uretra: i tre corpi cavernosi contengono e trattengono il sangue, gonfiandosi e indurendosi nel corso dell’erezione. Affinché il pene rimanga eretto per un tempo sufficiente, è necessario che il sangue non scorra via dal corpo: ecco perché il tessuto che si trova intorno ai corpi intrappola le vene e non permette al sangue di fluire via.

Questo però non è sufficiente: per rendere il pene molto più turgido sono necessari anche dei muscoli, i quali si trovano alla base del pene e la strizzano, spingendo verso il glande il sangue.

Nel corso di questo processo, ovviamente, il pene cambia drasticamente nelle sue dimensioni: in alcuni casi il volume si raddoppia, mentre in altri casi si quintuplica.

Cos’è la disfunzione erettile

Avere una vita sessuale soddisfacente dipende ovviamente dalla propria erezione: se non si riesce ad ottenere un’erezione soddisfacente allora è impossibile compiere l’atto sessuale. Nel momento in cui l’erezione diventa irraggiungibile, allora si parla purtroppo di disfunzione erettile: essa può essere sia di tipo vascolare che di tipo psicologico.

Se di tipo psicologico, è proprio l’ansia a rilasciare adrenalina, la quale chiude i vasi che si trovano all’interno del pene: a volte la disfunzione è causata anche da fattori di tipo muscolare. Non avere un buon controllo della muscolatura del proprio pavimento pelvico potrebbe non permettere di raggiungere l’erezione del pene.

Nei casi in cui la disfunzione è provocata da problemi muscolari, si consiglia una rieducazione della muscolatura e un allenamento costante del pavimento pelvico: ovviamente, non basta solamente seguire gli esercizi Kegel che si trovano su internet. Per risolvere il problema in questi casi si consiglia di rivolgersi ad un medico specializzato: fare in casa potrebbe far peggiorare la situazione.

Purtroppo la maggior parte degli uomini non è consapevole del funzionamento dei propri organi, specialmente quelli riproduttivi: tuttavia, essi pretendono che funzionino in modo perfetto in camera da letto. Si consiglia quindi di essere curiosi e di informarsi, al fine di scoprire più riguardo il proprio corpo.

Come usarlo al meglio

Si è parlato nel dettaglio, nel corso di questa guida, dell’anello per il pene: si tratta di un prodotto veramente in voga negli ultimi anni, che sempre più uomini iniziano ad utilizzare. Quando si cerca l’anello di potenza perfetto, si potrebbero anche immaginare delle soluzioni fai da te: si consiglia di tenersi lontano da questo tipo di soluzione.

Un anello di potenza fatto in casa potrebbe causare problemi di salute, specialmente se non fatto in modo corretto o da mani esperti. Non c’è neanche bisogno di ricorrere al fai da te perché l’anello è un prodotto abbastanza economico.

In conclusione, si può dire che l’anello per il pene non è un attrezzo pericoloso, se viene utilizzato in modo attento e corretto. Si tratta di un attrezzo molto facile da utilizzare, molto economico e soprattutto estremamente efficiente.

Ovviamente, è importante valutare qual è la composizione del prodotto quando lo si acquista: si consiglia di evitare prodotti che contengono plastica e gomma, in quanto contengono tossine nocive per il corpo. È decisamente meglio optare per il silicone medico, il quale è privo di tossine e soprattutto è molto elastico.

Un integratore Energetico creato con una formula naturale, usato per migliorare le proprie prestazioni da migliaia di uomini per un piacere più intenso e duraturo.

Viroostill – VR Services SRL Single-member P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00€

CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto