fumetti erotici

I fumetti erotici vengono letti da persone in tutto il mondo, sia per goderseli in solitudine che in compagnia del proprio partner. In questo articolo parleremo di tutto quello che c’è da sapere riguardo questi prodotti.

I fumetti erotici per adulti

I fumetti per adulti sono dei prodotti abbastanza particolari. Hanno praticamente cambiato il settore dei fumetti, dandogli tutt’altro significato.

Nonostante la presenza di una rigida censura, questi fumetti hanno segnato gli anni 60, l’epoca d’oro per le storie a fumetto.

I fumetti, sono il frutto del boom del consumismo che è avvenuto nel dopoguerra. In questo periodo di pace e ricostruzione, sono emersi molti disegnatori specializzati in disegni normali o erotici.

In particolare, i fumetti erotici italiani erano sempre contraddistinti da una certa eleganza, con delle trame articolate e ricche.

Le storie contenute all’interno di questi fumetti per un pubblico maturo, erano interessanti e si basavano su delle situazioni intriganti. Anche se i protagonisti erano di fantasia, questi potevano scatenare la libidine dei lettori di tutto il Paese.

Molto spesso, queste illustrazioni prendevano libera ispirazione dai personaggi dello spettacolo e del cinema. Questo faceva bene alla popolarità delle celebrità coinvolte che vedevano, addirittura, un aumento della propria fama.

Tuttavia, quando i contenuti sono stati sdoganati, questi prodotti hanno adottato una piega molto più pornografica piuttosto che erotica.

Questo, ovviamente, non ha comportato la fine del successo dei film erotici. Anzi, le vendite di questi film crebbero ancora di più.

Sono molte le testimonianze di giovani che andavano in edicola per acquistare i numeri più recenti pubblicati. Al giorno d’oggi, invece, si possono trovare anche su internet.

Alcune curiosità sui fumetti erotici in italiano

Parlando dei fumetti erotici degli anni 60, è importante dire che non superavano mai una certa soglia. Dunque, il corpo femminile, così come quello maschile, non veniva mostrato interamente. Quanto, piuttosto, mostrato in modo parziale e questo favoriva la fantasia.

Gli artisti del tempo non volevano produrre dei contenuti pornografici, piuttosto si rivolgevano a un pubblico molto colto. C’erano, comunque, dei disegnatori orientati verso un pubblico più popolare e meno bigotto. Tuttavia, a causa delle limitazioni di quei tempi, i piani di moltissimi disegnatori furono costretti a cambiare.

L’immaginario erotico degli anni sessanta, degli anni 70 e degli anni 80, è stato molto influenzato dai fumetti giapponesi.

I racconti erotici giapponesi, infatti, sono stati pubblicati da diversi siti web (oggi) e case editrici, raccontando le più strane avventure sessuali.

In questi anni, si sono diffusi al pari passo del genere horror.

I fumetti porno o di genere erotico italiano, hanno visto, però, graduale disinteresse negli anni a seguire. Questo, soprattutto a causa di internet e della diffusione di altro materiale come i video Hentai.

Fumetti erotici d’autore

Ci sono personaggi dei giochi erotici a fumetti in italiano che sono diventati famosi e conosciuti in tutto il mondo. Come ad esempio Milo Manara, Renzo Barbieri e Guido Crepax. Questi hanno scritto la storia dei fumetti italiani.

All’interno delle loro tavole, era possibile trovare il corpo nudo delle protagoniste, anche se solo in parte. “Isabella” è un fumetto che ha avuto un grandissimo successo.

Si tratta di un prodotto che fu pubblicato per una decina d’anni. Non si può non menzionare il “Marchese de Sade” o “Lucifera”.

Insomma, all’interno di questi fumetti, la fantasia dei disegnatori poteva andare da un argomento a un altro. Si potevano inventare situazioni nuove ed eccitanti, in grado di tenere i lettori di tutta Italia incollati ai fumetti.

Questo causò un boom nelle vendite dei fumetti che venivano distribuiti ogni settimana od ogni mese.

Elementi erotici nella narrativa a fumetto

Un altro tipo di fumetto erotico molto diffuso al tempo era quello che aveva come protagonista l’eroina sexy. Troppo spesso, però, si piegava ai capricci e ai desideri sessuali del proprio partner.

Tuttavia, questo setting del fumetto venne ben presto stravolto e nacquero dei nuovi personaggi femminili. Donne trasgressive, decise e soprattutto estremamente vogliose.

Si sviluppò anche la figura della donna dominatrice, ovvero dell’eroina priva di inibizioni che aggrediva la sua controparte maschile.

Ovviamente, questo portò moltissimi artisti a disegnare situazioni sessuali ricche di erotismo. Questo era causato proprio dal fatto che l’atto sessuale non poteva essere mostrato in modo esplicito.

A causa di ciò che si può trovare facilmente in rete, questo genere di pubblicazione è stato abbastanza superato.

Ciò non significa che questi fumetti non vengono più pubblicati. Ormai, questo genere di pubblicazione si è trasformato in un oggetto vintage, quindi da collezione.

Sono molti gli estimatori e i collezionisti che si interessano di letteratura erotica anche al giorno d’oggi.

Il valore dei fumetti erotici

Anche se i fumetti erotici anni 70 sono nati come un mezzo leggero, con il tempo hanno acquisito sempre più valore e sono diventati sempre più famosi.

Grazie allo sviluppo tecnologico, molti disegnatori si sono spostati verso l’online. Questo ha portato a una perdita della magia tipica del fumetto, che si basa sul vedo non vedo.

Quando si parla dei moderni fumetti erotici, specialmente di quelli italiani, va detto che spesso non sono classificati in modo adatto. Questo è dato dal fatto che il mercato editoriale non ha ben chiaro il confine tra pornografico ed erotico.

Ci sono persone convinte che questi fumetti siano prodotti di stampo pornografico e questo è dovuto, appunto, al sottile confine tra questi due diversi generi.

Proprio a causa di questa situazione, i nuovi artisti devono impegnarsi per dare al prodotto un indirizzo preciso e una sua unicità.

Dunque, la vera sfida è quella di fare un prodotto erotico, senza cadere nel porno. Questo rende il risultato molto più stuzzicante e con un livello culturale più alto.

In ogni caso, lo sviluppo di questo genere è un argomento molto importante. Infatti, nel corso degli ultimi anni, gli artisti hanno messo in scena anche temi interessanti.

Questi disegnatori hanno mostrato che, a causa del bigottismo, il sesso non è ben conosciuto in Italia. Questa mancanza è data dal fatto che nelle scuole non ci sia un’educazione sessuale seria.

Si parla troppo poco di sesso e anche in modo sbagliato. Ecco perché i giovani utilizzano i fumetti a tematica erotica per capirci qualcosa di più.

L’utilità dei fumetti erotici gratis

Al giorno d’oggi, non ci sono dubbi sul fatto che internet sia la fonte di conoscenza maggiore sul sesso. Molti giovani lo utilizzano per apprendere di più riguardo il sesso, sul come farlo e su tanti altri argomenti.

Ecco perché su internet è possibile trovare anche tanti fumetti hot gratis e altri contenuti interessanti.

Dunque, è fuori ogni dubbio che il successo dei fumetti erotici giapponesi si basi anche sul fatto che moltissimi li utilizzano come forma di apprendimento.

Grazie ai fumetti per il piacere visivo, si possono imparare a riconoscere le diverse pratiche sessuali, i giochi erotici e addirittura gli accessori.

A questo punto, il discorso riguardo la qualità dei disegni o delle trame diventa di secondaria importanza. Per colpa dei tabù presenti nelle famiglie e nella società, troppi ragazzi hanno problemi con il sesso e con l’erotismo.

Invece, il sesso e l’erotismo sono delle componenti che appartengono naturalmente all’essere umano e non si devono ignorare o nascondere. Anzi, possono essere esplorate in serenità e perché no, con l’aiuto di una crema per erezione per accendere la passione.