posizioni erotiche

Le posizioni erotiche sono molte ed è difficile dire di conoscerle o di averle provate tutte quante.

Alcune posizioni sessuali, sono dei veri classici, conosciute e provate da tutti. Altre, invece, mettono a dura prova la preparazione fisica della donna e dell’uomo.

Quello che è certo, è che alcune di queste posizioni influiscono sul piacere. Sono molte quelle tra cui è possibile scegliere, perché nel sesso è importante provare per capire cosa piace e cosa no.

Fin dall’antichità, il sesso è sempre stato in continua evoluzione. I modi per provare piacere, sia da soli sia in coppia, sono sempre stati motivo di esplorazione da parte degli esseri umani.

Non è un caso che siano stati creati i sex toys. Oggetti di vario genere, che aumentano il piacere e le sensazioni provate durante i rapporti sessuali.

Oltre a questi oggetti, anche le posizioni erotiche hanno nel tempo subito dei cambiamenti.

Infatti, non esistono solo film che trattano l’argomento, tra cui i film erotici italiani più sexy, ma ci sono anche libri, giornali e siti web.

Le più famose e antiche posizioni sessuali erotiche, sono riportate in molti libri.

Il più conosciuto in tutto il mondo, resta il libro indiano dell’amore, conosciuto con il nome di Kamasutra. Appoggiato al muro, in ginocchio, a bordo del letto, la posizione del 69: sono tanti gli spunti per scoprire nuove posizioni.

Quali sono le migliori posizioni erotiche

Il Kamasutra è un testo antico, ed è una delle opere più importanti della dottrina sanscrita. Questo libro comprende una raccolta di testi che hanno lo scopo di educare i lettori non solo alla sessualità, ma anche all’amore.

In realtà, il titolo originale dell’opera è un altro: “Aforismi sull’amore di Vatsyayana“. Una raccolta composta da sette libri, nei quali vengono affrontati argomenti legati al raggiungimento del benessere.

Il Kamasutra, infatti, insegna come comportarsi durante l’atto sessuale in sé,  durante il corteggiamento e in tutta la relazione. Oltre a questo, insegna anche come raggiungere l’armonia della persona con la spiritualità, la cura dei propri affari e l’amore.

Nonostante il pensiero comune, solo una piccola parte del Kamasutra è dedicata al piacere fisico, in senso letterale, alle tecniche amatorie e alle posizioni erotiche.

Questa singola parte, però, è importante e dettagliata, in quanto c’è la descrizione di tutti gli aspetti del sesso.

Questa parte dedicata al sesso,  descrive ogni cosa partendo dai baci, fino ad arrivare alla penetrazione, comprendendo preliminari e orgasmo. Il Kamasutra descrive 64 posizioni erotiche, che prendono il nome di diversi animali.

I nomi degli animali sono associati agli uomini e alle donne in base all’intensità e alla forza del loro desiderio.

Posizioni erotiche più diffuse

Come per ogni cosa, esistono anche classifiche riguardanti le posizioni erotiche più diffuse. In questo caso, la classificazione varia in base a diversi fattori. Primi fra tutti, sono la comodità e la praticità.

Chi non le ha mai sperimentate, può prendere spunto per scoprire nuovi giochi erotici!

Alcune posizioni erotiche, infatti, sono più particolari e impegnative di altre e non è detto che il gioco valga la candela.

3 sono le posizioni sessuali erotiche più apprezzate:

La posizioni più amata è la “legs up”. Se si decide di provare questa posizione, uno dei due partner deve mettersi sdraiato supino tenendo le gambe sollevate. L’altro partner si posiziona, invece, sulle ginocchia ed effettua la penetrazione sorreggendo le gambe.

Questa è una delle posizioni preferite da chi è stato intervistato, in quanto molto comoda e pratica. Non prevede nessuno sforzo o agilità particolare e permette una penetrazione profonda.

La seconda posizione erotica più diffusa, e preferita dalle donne, è quella che prende il nome di “squat”. Le donne preferiscono questa posizione perché in grado di tenere sotto controllo la velocità e i livelli di profondità, oltre all’angolo di penetrazione e la durata.

In questa posizione, la donna si trova sopra l’uomo, invertendo i ruoli tradizionali della coppia. L’uomo, in questo caso, risulta essere, quindi, passivo, ma non troppo.

Considerando la sua posizione supina, è in grado sì di rilassarsi, ma può anche assecondare i movimenti della compagna e stimolare le sue zone erogene.

Al terzo posto c’è una posizione molto apprezzata e che prende il nome di “Doggy style”. Questa posizione garantisce all’uomo una condizione di dominio, insieme a una penetrazione profonda.

La posizione evoca istinti animaleschi e per questo motivo si pensa che sia più apprezzata dagli uomini che dalle donne. Nonostante ciò, questa risulta essere ottima per garantire alla donna il raggiungimento dell’orgasmo.

Posizione erotica per raggiungere l’orgasmo femminile

Come visto, esistono diverse posizioni erotiche in grado di garantire l’orgasmo.

Ovviamente, ogni tipo di posizione erotica prevede la sollecitazione di diverse zone erogen  che possono essere più o meno piacevoli in base alle preferenze di ogni individuo.

Se si chiede alle donne quale posizione erotica piaccia di più, occorre sapere che non esiste una sola risposta. Infatti, sono diverse òe posizioni sessuali in grado di soddisfare le esigenze e le necessità di una donna.

La prima posizione da provare, è quella che prende il nome di “posizione dell’otto”. Questa, consiste nel posizionare la donna distesa sulla schiena, mantendo i fianchi e le gambe sollevate con l’aiuto di un cuscino sotto al bacino.

L’uomo, in questo caso, sarà sulla donna con le gambe distese sul letto, reggendosi sulle braccia. Sarà suo compito muoversi disegnando un numero otto immaginario. Questa posizione è l’ideale per entrambi i partner.

Sia l’uomo che la donna avvertiranno un’ottima sensazione di piacere grazie ai particolari movimenti che si compiono con il corpo per disegnare l’otto. Mentre la donna prova piacere, l’uomo è comunque in grado di mantenere il controllo generale dell’amplesso.

L’angolo creato dalle parti intime, in questo caso, permette all’osso pubico di sfregare contro la clitoride della donna, aumentando il piacere e garantendone l’orgasmo.

Per tutte le donne che hanno delle difficoltà a raggiungere l’orgasmo, può essere utile farsi aiutare dall’utilizzo di un sex toys. Ne esistono diversi.

Ciò che è molto importante è pulire bene questo gioco sessuale con un toy cleaner antibatterico prima di utilizzarlo.

Posizioni sessuali erotiche per raggiungere l’orgasmo maschile

Diversamente dalla donna, è difficile che una posizione sessuale possa evitare il raggiungimento dell’orgasmo a un uomo. Questo perché i genitali maschili e femminili sono molto diversi fra di loro e quindi avranno bisogno di una tipologia di stimolazione totalmente diversa.

Ciò non significa che non esistono posizioni che garantiscono un orgasmo migliore o più forte rispetto ad altre.

La posizione erotica che migliora notevolmente l’orgasmo maschile è quella che prende il nome di “amazzone”. Questa, risulta essere una delle migliori posizioni piccanti che favoriscono l’orgasmo maschile, nonostante l’uomo non si trovi in una posizione di dominio.

Durante la posizione dell’amazzone, infatti, è la donna a trovarsi sopra l’uomo, in modo tale da avere il controllo della profondità di penetrazione, dell’angolo e della velocità dell’amplesso. In questa posizione è la partner ad avere il dominio, trovandosi sopra l’uomo, con il viso rivolto verso il partner e mantenendo le ginocchia piegate.

Esistono anche altre varianti di questa posizione, come quella dell’amazzone inversa, durante la quale il viso della donna sarà rivolto verso i piedi dell’uomo.

Con questa posizione, durante il rapporto sessuale, non entra in gioco semplicemente la velocità o la forza della penetrazione, ma anche le sensazioni.

In una posizione di non dominio, infatti, l’uomo si sente vulnerabile e ha modo di concentrarsi di più su quello che prova e vede.

Per questo motivo, una volta liberatosi del peso di dover gestire l’intera praticità del rapporto, l’uomo ha la possibilità di abbandonarsi totalmente al piacere sessuale.

Perché scegliere le migliori posizioni erotiche

Ciò che è importante, è comprendere che utilizzare una posizione erotica piuttosto che un’altra, dipende molto dai propri gusti personali. In generale, il sesso è qualcosa di molto personale, ma può diventare un campo di sperimentazione.

Sono molte le posizioni sessuali che si possono provare, ma non per questo tutte devono essere ugualmente apprezzate da entrambi i partner.

In questi casi, avere un dialogo con il partner e sentirsi liberi di dire ciò che piace e cosa no, è molto importante.

Sperimentare può rendere l’atto sessuale molto più intenso, se entrambi riescono a trovare ciò che più gli piace.

Posizioni sessuali del Kamasutra

Come già accennato più volte, sono diverse le posizioni sessuali presenti nel Kamasutra che si possono provare per un maggiore piacere. Tra quelle più apprezzate, oltre a quelle già citate, ci sono:

Per quello che riguarda la posizione dell’antilope, essa viene comunemente chiamata anche pecorina. In questa posizione, la donna si mette a 4 zampe e inarca la schiena, mentre l’uomo prende il controllo da dietro.

Una posizione che permette di raggiungere facilmente il punto G e proprio per questo è molto amata. Si consiglia di fare attenzione alla lubrificazione per una penetrazione più profonda.

Un altro classico è la posizione del cucchiaio. In questo caso, i partner si sdraiano sullo stesso fianco e l’uomo è dietro la schiena della donna, appoggiata al petto di lui.

Anche in questo caso, l’uomo sarà facilitato nella penetrazione da dietro e al contempo avrà la possibilità di stimolare la clitoride. Questa posizione è perfetta anche per il sesso anale.

Posizione erotica 69, come si fa? Non c’è certo bisogno di introduzioni o spiegazioni. Questa è una posizione che riguarda prettamente il sesso orale e che permette di raggiungere velocemente l’orgasmo sia all’uomo che alla donna.

Per concludere, ricordiamo la Yawning, posizione molto semplice, adatta anche ai meno esperti. La donna si sdraia sulla schiena e appoggia le gambe sulle spalle del partner per semplificare la penetrazione.

Le posizioni sessuali più utilizzate dalle coppie

Abbiamo deciso di selezionare quelle che sono le posizioni migliori. Altre 4 molto amate sono:

La sedia dell’amore è una delle posizioni più apprezzate. L’uomo sta seduto appoggiando la schiena e la donna, invece, sarà seduta sopra, gestendo il ritmo del rapporto.

Questa posizione, si può fare sia guardandosi negli occhi che dandosi le spalle. In questo secondo caso, viene stimolato la clitoride e si raggiunge meglio il punto G.

Le coppie non molto giovani amano molto la posizione del tavolo, poiché non richiede molto sforzo. In questa situazione, la donna è stesa a pancia in su sul tavolo con le gambe attorcigliate attorno al corpo del partner che potrà gestire la penetrazione.

La posizione erotica Widely, invece, prevede che la donna sia sdraiata sul letto con la schiena appoggiata e le gambe attorno all’uomo.

Altrettanto apprezzata dalle donne è la posizione della tigre. Lei dovrà sedere sopra all’uomo e potranno guardarsi faccia a faccia.

Posizioni del desiderio poco usate

Come esistono posizioni sessuali favorite rispetto ad altre, esistono anche posizioni sconsigliabili, o addirittura odiate dalle persone.

I motivi per cui queste posizioni erotiche vengono scartate, non riguardano l’incapacità di raggiungere l’orgasmo, ma piuttosto la loro esecuzione.

Prima fra tutte le posizioni sessuali più odiate c’è la posizione del missionario. Questa, risulta troppo monotona, in quanto prevede semplicemente che l’uomo sia disteso sulla donna.

Alla generazione moderna, infatti, piace provare nuove cose sotto le lenzuola. Per questo motivo, la posizione classica sta lentamente sparendo dalla circolazione.

Il segreto per provare nuove posizioni erotiche è semplicemente lasciarsi andare. Avere un alto livello di fiducia nel partner, può aiutare a rendere i rapporti sessuali molto più piacevoli.

Il maggior disagio provato dalle persone intervistate durante un apposito sondaggio è quello di immaginare il proprio corpo durante una delle posizioni erotiche scelte.

Per questo motivo, alcuni soggetti odiano rimanere per troppo tempo a gambe aperte mentre si stanno stimolando i genitali.

Molte persone, soprattutto donne, temono che la visione dei propri organi sessuali o di determinate zone del corpo in determinate posizioni possa infastidire il partner. Alcune posizioni, potrebbero evidenziare alcuni difetti estetici, come la cellulite o la pelle non troppo tonica.