Le donne si masturbano: 1 tabù da sfatare

le donne si masturbano

Le donne si masturbano questa è una verità, inutile nasconderlo e poi perchè farlo? Se chi ci sta leggendo è un uomo, forse nella sua vita si è trovato di fronte a partner che hanno sempre negato.

Mie care donne, mi rivolgo a voi, la masturbazione non è una cosa per soli uomini, non è per psicopatici, inutile nasconderle, lo fanno veramente tutti. E chi dice che non lo fa, di sicuro mente.

In fondo non esiste nessuna legge che impone di limitare il sesso ai soli rapporti con il partner, in alcuni casi l’autoerotismo è veramente molto piacevole. A volte le donne, tendono a nascondere questo, per pudore, per vergogna, perchè si crede, erroneamente, che sia sbagliato, ma non è affatto così.

Le donne si masturbano anche per conoscersi meglio, per scoprire quali sono i propri punti deboli, quelli che permettono di provare maggiore piacere e perchè no? Riutilizzare poi questo nel rapporto con il partner.

Le donne si masturbano: ma quando iniziano?

Quando una donna inizia a masturbarsi? Quando inizia ad esplorare il proprio corpo? In genere il momento in cui una donna inizia a sentire il bisogno di esplorare il proprio corpo è durante la pubertà. ATTENZIONE però questo non vuol dire che sia sbagliato anticipare questa realtà oppure posticiparla.

Ci sono bambini precoci che iniziano nell’infanzia a masturbarsi. Inoltre alcuni studi hanno provato come i bambini si iniziano a toccare tra i 3 e i 5 anni. 

Si tratta si una semplice esplorazione del proprio corpo, una tappa in cui passano tutti i bambini durante il loro sviluppo. Mentre i maschietti confrontano il loro pene con quello dei compagni di scuola, le femminucce si strofinano contro oggetti o esplorano la vulva con le mani. 

In tutto questo l’esplorazione maschile è più visibile rispetto a quella femminile e forse per questo c’è una sorta di tabù nei confronti del se le donne si masturbano. Quella che i bambini affrontano è una fase dello sviluppo detta fallica. 

Quindi anche le donne si masturbano e questo sembra essere chiaro, poi ci sono alcune donne che non lo fanno, altre che invece iniziano solo in età adulta. Alcune cifre?

  • donne tra i 25 e i 39 anni: il 70% ammette di essersi masturbata almeno una volta;
  • tra i 60 e i 69 anni: 46,5%; 
  • al di sopra dei 70 anni: 33%. 

Probabilmente queste cifre ti lasceranno perplesso, forse non pensavi che le donne dopo la menopausa si masturbassero. Ebbene sì, perchè l’interesse nei confronti del sesso non sparisce con la menopausa.

Alcuni studi scientifici

La masturbazione femminile ha da sempre suscitato molto interesse. Perchè che le donne si masturbano sembra essere un vero e proprio tabù, ma è realmente così. 

Lo studio portanto avanti dalla psicologa Debby Herbanick, specialista del comportamento sessuale, ha provato come la masturbazione sembra essere legata all’intelligenza. Insomma le persone che presentano un coefficiente intellettivo maggiore, statisticamente sembrano masturbarsi con maggiore frequenza. 

Lo stesso studio ha provato come ci sia una relazione significativa tra quello che è il livello di formazione e la frequenza con cui queste si masturbano. Più alto è il livello di studio e sembra che più di frequente si masturbino le donne. 

In Australia al center of Epidemiology and Biostatic di Melbourne un altro studio avrebbe provato come gli uomini con età compresa tra i 20 e i 50 anni, in media si masturbano 5 volte a settimana e questo li rende meno inclini allo sviluppo di patologie come il tumore alla prostata. Altre indagini hanno poi provato come la masturbazione sia in grado di rafforzare il sistema immunitario.

Le donne si masturbano e questo permetterebbe loro di riuscire a lubrificare la zona, andando così a ridurre la secchezza della zone. Ecco il motivo per cui, masturbarsi può essere molto utile soprattutto durante la menopausa.

Come si masturbano le donne

Visto che le donne si masturbano ma si vergognano a dirlo, andiamo a capire come si masturba una donna. A dire il vero, sembra che ci siano diverse tecniche con cui le donne riescono a darsi piacere.  Alcune tecniche sono più semplici, altre un po’ meno, molto dipende dai gusti personali.

  • Accarezzare il clitoride con le dita

Questa è senza dubbio la metodologia più utilizzata. In sostanza consiste nell’accarezzare la zona del clitoride con 1 o più dita. 

Il movimento che la donna compie è dall’alto verso il basso o sa un lato all’altro. Si può decidere o di soffermarsi solo nella zona del clitoride, oppure di ampliarla. 

Ogni donna può poi decidere di fare movimenti più rapidi o più lenti. Per quel che riguarda il clitoride lo si può stimolare direttamente tirando in dietro la pelle che lo ricopre, oppure senza scoprirlo. 

Sarà la donna a dover ascoltare il proprio corpo. Si possono anche alternare le modalità a proprio piacere.

  • Movimento circolare e a U con le dita

Altro movimento che possiamo indicare nel parlare di come le donne si masturbano consiste nello strofinare tutta la zona della vulva, fendo un circolo con 4 dita. Alcune donne invece fanno un movimento a U seguendo la sona che sta sotto l’uretra. 

Una tecnica che a detta di molte donne, permette di avere degli orgasmi molto intensi.

  • Il soffione della doccia

Tutte le donne che si masturbano lo avranno provato almeno una volta. Una tecnica estremamente semplice che consiste nel dirigere il getto del soffione della doccia nella zona del clitoride.

  • Cuscino o asciugamano

Utilizzare un cuscino o un asciugamano è una delle tecniche più semplici per la masturbazione femminile. L’oggetto viene utilizzato per simulare il rapporto sessuale con un partner.

  • Premendo il clitoride

In precedenza abbiamo parlato di come le donne si masturbano toccando il clitoride. A volte invece di accarezzarlo si procede spingendo nella zona con l’indice e con il pollice.

  • Vibratore

Come si masturba una donna? A volte semplicemente utilizzando un vibratore, altre volte addirittura 2. Ad oggi in commercio se ne trovano di forme e dimensioni differenti.

Quando è stato inventato il primo vibratore

Ma apriamo una piccola parentesi curiosa proprio sui vibratori. Come saprete si tratta di oggetti con forma fallica che, udite udite, sembra esistessero già dai tempi dell’antica Grecia. 

Ma solo nel 700 viene creato il vibratore esattamente come lo conosciamo ora, con lo scopo di stimolare la zona genitale femminile. È stato il fisico George Herbet Taylor il papà dei vibratori, nel 1869, certo era molto diverso dall’oggetto che oggi si conosce.  Il primo vibratore era un lettino con una sfera centrale vibrante, nella zona pelvica. Una macchina a vapore azionava la vibrazione.

Sai una cosa curiosa? Che al tempo la masturbazione femminile era prescritta come cura per una serie di disturbi psico-fisici.  Quella che al tempo e oggi viene conosciuta con il nome di isteria.  Quindi il primissimo vibratore era un attrezzo medico, anzi psichiatrico. Ma nel 1968 il vibratore divenne il simbolo dell’emancipazione femminile. 

Alcune informazioni per te

Ma ora affrontiamo un argomento a dir poco particolare, il legame che c’è tra il sesso tantrico e la masturbazione femminile. Il Tantra è una disciplina praticata in Oriente, una pratica che utilizza i piaceri mondani per arrivare alla pienezza spirituale. 

Quando si parla di sesso tantrico ci si riferisce a una pratica che non si concentra esclusivamente su quelli che sono gli organi genitali, ma va a scovare le parti del corpo che emanano più energia sessuale. Uno e donna sono in perfetta sincronia e non esiste nulla di sbagliato. 

Insomma quello che si vuole è semplicemente essere in grado di accettarsi come si è, sentendosi completamente liberi per riuscire a raggiungere un piacere maggiore. Ma quelli che forse non molti sanno è che il sesso tantrico non vuole che si raggiunga l’orgasmo, ma che si protragga il piacere il più a lungo possibile.

Ecco per quale motivo la coppia che pratica sesso tantrico decide di preparare l’ambiente, utilizzare una musica conciliante e ponendo l’attenzione sulla temperatura all’interno della stanza. Poi ci si guarda, ci si accarezza e si cerca di far aumentare il piacere, il desiderio, la persona. 

In tale ottica ci sembra chiaro che anche la masturbazione occupa un posto veramente importante nel sesso tantrico. Questo sia dalla parte dell’uomo e da quella della donna.

Toccarsi non per arrivare all’eiaculazione ma per provare ancora più piacere.

Le donne si masturbano e non si devono vergognare

Ebbene sì, le donne si masturbano anche se non ci credete, anche se non lo ammettono perchè pensano ci sia qualcosa di cui vergognarsi, invece non c’è proprio nulla di male. Ma le donne sembra che lo abbiano capito e infatti c’è stato un vero e proprio boom nelle vendite dei vibratori.

Le donne decidono sempre più di farsi un regalo con un piccolo amico del proprio piacere. Sono molto recenti gli studi a riguardo, che hanno rilevato come il 40/60% delle donne si masturba e ben il 50% di loro riesce anche a raggiungere il traguardo degli orgasmi multipli durante la masturbazione. 

In fondo la masturbazione non ha controindicazioni, non è vietata in nessun caso e non si rischiano malattie. Anzi a dire il vero masturbarsi ha notevoli vantaggi per la salute. 

Innanzitutto permette di avere una migliore percezione dei proprio corpo e acquisire fiducia in se stessi. Inoltre masturbarsi concilia il sonno, allevia i dolori mestruali e inoltre tende a tonificare i muscoli pelvici.  Infine, anche se non ci crederai, ha anche un effetto positivo sul rapporto con il proprio partner.

Gli uomini e le donne sono uguali

Ebbene teoricamente la storia che donne e uomini sono uguali l’abbiamo sentite in diverse salse, ma poi qualcuno storce il naso e ancora non ci crede. Ma sul sesso non ci sono dubbi. 

Nonostante qualcuno ancora non lo ammetta, tanto le donne, quanto gli uomini pensano al sesso, guardano i porno e si masturbano. Mentre la masturbazione maschile è normale, dire che le donne si masturbano fa sempre un po’ di scalpore.

Il fatto che le donne si masturbano sembra spesso essere vittima di una cattiva visione da parte di molti, anche delle donne stesse. Ma non c’è assolutamente niente di male. 

Le donne si masturbano e non c’è assolutamente niente di male, peccato che alcuni non sono d’accordo e tra di loro ci sono anche molte donne. Ma invece dovrebbero vive questo momento di intimità in estrema serenità.

Masturbarsi permette di essere in pace con se stessi, non c’è assolutamente nulla di cui vergognarsi nell’esplorare il proprio corpo alla ricerca del piacere. Beh forse qualcuno ancora non lo sa, ma in alcuni stati la pratica della masturbazione viene utilizzata anche per alleviare i dolori del parto. 

Insomma le donne si masturbano e fanno bene, lo stesso vale per gli uomini. 

In conclusione

Quindi con buona pace di chi pensa il contrario, le donne si masturbano e come se lo fanno. Come si masturbano le donne ci sembra chiaro, mio caro ometto che sei alla lettura non essere triste se la tua partner sembra avere maggiore fantasia anche quando di provoca autonomamente del piacere.

Il sesso piace tanto alle donne quanto agli uomini, la sensazione di un orgasmo permette di scaricare la tristezza, lo stress e la rabbia. Le donne non lo dicono ma si masturbano. 

Non lo ammettono perchè siamo in una società maschilista che vede sei cattivo occhio una donna che parla della sua sessualità, che ammette che ama tanto il sesso quanto l’autoerotismo. Masturbarsi fa bene, permette di conoscere il proprio corpo, di riuscire anche a capire cosa piace e cosa no.

Alcune agiscono sul clitoride nella maniera più classica del mondo, altre provano invece ad esplorare il proprio corpo, ad utilizzare degli oggetti, come i vibratori. Quindi sì, le donne si di masturbano perchè amano sentire il piacere e quando non è possibile avere rapporti con il proprio partner perchè non farlo da soli. 

Sembra che ancora oggi un uomo che si masturba sembra più “normale” di una donna che si masturba. ma perchè succede questo? Perchè siamo ancora in una società in cui le donne si nascondono per quel che riguarda la propria sessualità.

 Adesso noi ti salutiamo, ma ricordati di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social

Un integratore Energetico creato con una formula naturale, usato per migliorare le proprie prestazioni da migliaia di uomini per un piacere più intenso e duraturo.

Viroostill – VR Services SRL Single-member P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00€

CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto