Macchie nere sul pene: cosa sono e cosa indicano

macchia nera sul pene

Una macchia nera sul pene è un’evenienza comune agli uomini di tutto il mondo. Ecco perché compare e soprattutto come eliminarla in pochissimo tempo e con i prodotti giusti.

La macchia nera su pene è una manifestazione abbastanza comune in tutto il mondo: questa è causata da moltissimi fattori diversi e può essere curata utilizzando prodotti molto differenti tra loro. In generale, le macchie che compaiono sul pene possono essere descritte come un sintomo cutaneo che si manifesta sia in condizioni patologiche che in condizioni non patologiche.

Le macchie nere che si manifestano sul pene, così come anche le bolle che possono comparire sul pene, sono una vera e propria alterazione della pelle dell’organo genitale maschile. Tra i fattori più comuni che portano a queste manifestazioni c’è sicuramente l’uso troppo intenso di detergenti intimi.

Tra le altre cause che portano alla formazione di queste macchie cutanee ci sono gli atti di masturbazione un po’ troppo forti, l’herpes genitale, la scabbia oppure la sifilide: si tratta di infezioni abbastanza rognose. Le macchie che si sviluppano sul pene possono essere di colori e consistenze diverse: si manifestano quindi in modo molto variegato.

Tali manifestazioni possono essere delle papule, delle vescicole colme di liquido, ulcere, protuberanze vere e proprie oppure chiazze piane: ovviamente, l’aspetto di queste manifestazioni cambia in base alla causa scatenante. Nel corso della diagnosi per scoprire perché c’è una macchia nera sul pene, è necessario prendere in considerazione quali sono le cause che hanno portato alla formazione di questo sintomo.

Cos’è una macchia nera sul pene

Una macchia nera sul pene è quindi una manifestazione che appare sulla pelle e che può essere di natura e di tipo diverso: queste macchie possono essere anche delle papule oppure delle vere e proprie ulcere. Generalmente, una di queste macchie che compare sul pene è causata da circostanze non troppo preoccupanti: un esempio può essere un’abitudine scorretta oppure un’irritazione.

Ci sono però dei casi in cui le macchie che si manifestano sull’organo genitale maschile sono causate da condizioni morbose: pertanto, si tratta di evenienze che devono essere curate attraverso una speciale terapia medica. In base al fattore che porta alla manifestazione di queste macchie, queste possono apparire in modo diverso.

Approfondimento

Ci sono delle chiazze piane, quindi delle chiazze che non sporgono, che hanno un colore rossastro e sono abbastanza ravvicinate, mentre ci sono poi delle piccole vescicole dal colore rosso e ricche di liquido. In questo caso, le piccole vescicole sono poi destinate a scoppiare, rilasciando tutto il proprio contenuto e trasformandosi in delle chiazze ricche di squame.

Ci possono poi essere dei noduli rossastri, con una consistenza dura e che si trasformano in ulcere multiple o singole; non si dimentichino poi le chiazze rosse rilevante, le protuberanze vere e proprie e le placche rosse, lisce e lucide. In merito alla localizzazione di tali manifestazioni cutanee, è possibile affermare che queste possono comparire su ogni parte del pene: tuttavia, spesso si localizzano sulla corona del glande, sul prepuzio o sul glande stesso.

Cause delle macchie nere sul pene

Sono davvero numerosissime le cause che possono portare alla comparsa delle macchie nere sul pene: in base alle cause scatenanti, le macchie si manifestano sotto diverse forme. Tra i fattori scatenanti più comuni è possibile menzionare:

  • una masturbazione troppo potente: questo porta spesso alla formazione di macchie, che però scompaiono nel corso di pochissimo tempo. Infatti, se il pene non viene stressato ulteriormente, queste scompaiono dopo qualche ora o solo un giorno;
  • uso smodato di detergenti intimi: insieme alla masturbazione troppo vigorosa, anche usare i detergenti intimi in modo violento può causare la comparsa di macchie sul pene. Anche in questo caso, se il pene non viene sottoposto ad altro stress, le macchie scompaiono nel coeso di pochissimo tempo. Quando causate da detergenti intimi, le macchie sul pene sono rosse non rilevate;
  • un’igiene intima scarsa: questo fattore è comune sia alle persone giovani che alle persone che vivono in zone del mondo in cui le condizioni sanitarie sono scadenti. In questo caso, le chiazze sono nere e non rosse;
  • reazioni allergiche in seguito al contatto con detergenti o materiali particolari: in tal caso si parla di dermatite da contatto, ovvero un’ infiammazione della pelle causata da sostanze che per il paziente risultano irritanti, come ad esempio il lattice dei preservativi.

Cause correlate e sintomi

Le cause menzionate in precedenza sono molto comuni e causano spesso la comparsa di una macchia nera sul pene. Ce ne sono anche altre da prendere in considerazione, come ad esempio:

  • episodi di balanite oppure di balanopostite: la balanite è un’infiammazione del glande del pene, mentre la balanopostite è un’infiammazione che interessa sia il pene che il prepuzio. Tra le cause comuni di balanite e di balanopostite ci sono le infezioni batteriche, quelle virali o fungine, dei deficit del sistema immunitario, le infezioni sessualmente trasmissibili e la dermatite da contatto. In questo caso, le macchie si presentano come chiazze rosse non rilevate oppure come vesciche rosse piene di liquido;
  • l’herpes genitale: questa infezione è dovuta all’herpes simplex virus, che si contrae attraverso dei rapporti sessuali non protetti con delle persone infette. L’herpes può causare la comparsa di macchie sulle gambe, sulle mani, sulle natiche, sullo scroto e sul pube. Quando causate dall’herpes simplex, le macchie sul pene si presentano come vere e proprie vesciche rosse piene di liquido, che poi scoppiano e diventano squamose;
  • la sifilide: questa infezione che si trasmette sessualmente è causata dal treponema pallidum. In questo caso, le macchie sul pene rappresentano l’inizio dell’infezione e prendono il nome di sifiloma. Le macchie sul pene in tal caso sono dei veri e propri noduli dal colore rosso, duri e che si trasformano presto in ulcere;
  • la scabbia: si tratta di un’altra malattia infettiva causata però dall’acaro sacroptes scabiei hominis. Questa infezione è davvero contagiosa, e colpisce sia le pieghe della pelle che le superfici flessorie. In questo caso, le macchie sul pene si presentano come delle papule, quindi sono delle chiazze rilevate.

Complicazioni principali

In base a quelle che sono le cause che portano alla formazione dei punti neri sul pene, queste possono accompagnarsi a diversi sintomi. Ad esempio le macchie che escono sul pene possono accompagnarsi anche al prurito: questo è tipico delle macchie causate dalla scabbia, dalla psoriasi e dall’herpes genitale.

Alcune macchie portano poi anche a provare dolore: tale evenienza si realizza specialmente per le macchie causate dalla sifilide, dalla balanopostite e dalla balanite. Ancora, alcune macchie possono portare ad una perdita di liquido, ovviamente in seguito alla loro rottura: questo avviene specialmente con le vescicole tipiche dell’herpes genitale.

Le macchie che si manifestano sul pene possono anche manifestarsi in altre zone del corpo. Questo è comune quando si soffre di psoriasi inversa, di sifilide, di scabbia e di herpes genitale.

Anche la febbre può associarsi alle macchie nere che compaiono sul pene, specialmente se sono il frutto di un’infezione: infine anche la pelle secca può svilupparsi nelle zone interessate dalle macchie. Le macchie sul pene devono ovviamente essere studiate da un medico, specialmente quando si ha il dubbio che queste siano causate da un’infezione, sia sessualmente trasmissibile che di altro genere.

Per capire quando c’è un’infezione in corso, è necessario fare attenzione ad alcuni sintomi, come ad esempio la febbre. Infine, per quanto riguarda le complicazioni di queste macchie, queste possono comparire quando le macchie non sono trattate in modo corretto.

Un integratore Energetico creato con una formula naturale, usato per migliorare le proprie prestazioni da migliaia di uomini per un piacere più intenso e duraturo.

Viroostill – VR Services SRL Single-member P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00€

CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto