Perchè i preliminari sono importanti in un rapporto sessuale

come fare i preliminari

Secondo diversi studi, per molte persone i preliminari vengono spesso dati per scontati. A darli per scontati principalmente sono gli uomini, che trascurano questa importantissima fase del sesso, per conservare le energie e dedicarsi ad altro.

Le donne, invece, tengono particolarmente ai preliminari, in quanto indice di passione e, mai cosa più vera, dei preliminari fatti bene possono stravolgere totalmente l’esito del rapporto sessuale. Per molte donne, infatti, raggiungere l’orgasmo tramite penetrazione è molto difficile, soprattutto quando le loro zone erogene non vengono correttamente stimolate.

I preliminari risultano essere un insieme di pratiche e comportamenti emotivi, intimi e fisici che, insieme ad altre tipologie di pratiche aiutano a raggiungere e mantenere la fase di eccitamento, per poi arrivare alla vera e propria prestazione sessuale. I preliminari, durante il sesso, risultano essere particolarmente importanti in quanto non solo aumentano l’integrità e l’affiatamento della coppia, ma consentono anche di scoprire quali sono i punti e le zone erogene da stimolare prima di arrivare all’atto sessuale vero e proprio.

In ambito sessuale, come detto, il termine preliminari viene utilizzato per descrivere diverse tipologie di attività intima, fisica o emotiva, che precede il rapporto sessuale che avviene tramite la penetrazione. Ma cosa comprende i preliminari? Nel sesso, la sfera composta dai preliminari risulta essere molto estesa, in quanto ogni singola azione compiuta può essere intesa come un preliminare.

I preliminari più noti e praticati risultano essere i baci, le carezze, le coccole, gli abbracci, alcune tipologie di stimolazione delle zone erogene molto leggere, la masturbazione reciproca, il sesso orale, ma anche azioni come il semplice scambio di frasi e parole fra i partner.

I preliminari sono molto importanti in quanto in grado di rimuovere il possibile disagio o imbarazzo che solitamente può subentrare ad inizio performance sessuale, e possono anche migliorare notevolmente la situazione, in quanto non sempre è possibile raggiungere l’orgasmo tramite l’atto sessuale stesso.

I preliminari possono essere considerati atti sessuali

Solitamente, gli atti sessuali in sé non riguardano i preliminari. Questo perché, come detto, i preliminari riguardano tutto ciò che avviene prima dell’effettivo atto sessuale, che solitamente avviene tramite penetrazione.

I preliminari, durante il sesso, sono molto importanti perché possono rendere molto più focoso e appassionante il rapporto. Considerare i preliminari, però, un atto sessuale è sbagliato: per preliminari, infatti, si intendono tutte quelle pratiche che avvengono prima dell’effettivo rapporto sessuale.

Una precisazione da fare, però, è che i preliminari non devono condurre sempre e necessariamente al sesso: la definizione di preliminari, infatti, non si limita esclusivamente al baciare o accarezzare, e in alcuni casi possono anche sostituire totalmente la penetrazione.

Ciò può accadere soprattutto nelle coppie omosessuali, specificamente nelle effusioni scambiate dalle donne, che solitamente culminano nell’orgasmo senza il bisogno della penetrazione. Nei preliminari, quindi, possono intervenire anche atti verbali non sessuali, i così detti discorsi “porno”, frasi piccanti o conversazioni dal contenuto erotico, come anche una particolare scelta di lingerie, giocattoli sessuali come i sex toys, e molte altre cose che possono contribuire positivamente a tutta l’esperienza.

A prescindere da tutto, non esiste una risposta definitiva a cosa può essere considerato preliminari e cosa no. L’elemento importante della situazione è lasciarsi andare all’esplorazione e comunicare apertamente con il proprio o la propria partner, per evitare che si verifichino situazioni di disagio o situazioni imbarazzanti.

Come fare correttamente i preliminari

Fortunatamente, non esistono regole per fare bene i preliminari. Tutto nasce dall’osservazione del proprio partner e nel saper captare correttamente i segnali del corpo che il partner manda, per evitare appunto o di far male determinati movimenti o creare situazioni di disagio.

Esistono, però, alcuni consigli pratici da poter seguire, soprattutto se si è alle prime armi e non si sa bene da dove iniziare. Prima di tutto, per molte persone, soprattutto gli uomini, è importante il contatto visivo: non fuggire con lo sguardo, infatti, è indice di sicurezza e desiderio, particolare notevolmente apprezzato soprattutto dagli uomini.

Stabilire un contatto visivo, osservare il corpo del partner e le sue reazioni alle stimolazioni risulta essere particolarmente importante, soprattutto ad inizio preliminari. In secondo luogo, è possibile iniziare con preliminari molto leggeri, lasciando spazio a carezze e coccole da dedicare a tutto il corpo.

È importante, quindi, non tralasciare alcuna area del corpo e non concentrarsi subito sulle classiche zone erogene, come i capezzoli e i genitali, che sono due aree particolarmente sensibili alla stimolazione in entrambi gli individui. Cominciare, ad esempio massaggiando piedi, gambe, cosce e pancia può lasciare una sensazione molto piacevole al partner, senza dedicarsi subito ai preliminari veri e propri.

Insieme alle carezze, è possibile dedicarsi anche ai baci, sulla bocca e collo, soprattutto con la lingua. La saliva, infatti, risulta essere un ottimo lubrificante naturale, soprattutto se si ha intenzione di solleticare alcune tipologie di zone erotiche. Da qui in poi, è possibile continuare come meglio si crede, non dimenticandosi di dedicarsi alla completa osservazione delle reazioni del proprio partner.

Quali sono i preliminari per l’uomo

Come è ben noto, alcune zone erogene sono simili sia per l’uomo che per la donna. Altre zone, invece, variano di persona in persona, ma anche di sesso in sesso. I preliminari per l’uomo, quindi, potrebbero essere considerati come un determinato tipo di attenzione ai suoi genitali.

Le parti più sensibili maschili sono, infatti, i testicoli, il pene, i capezzoli e il perineo.  Lo scopo fondamentale dei preliminari dedicati all’uomo dovrebbe consistere nel raggiungimento dell’erezione.

Il raggiungimento dell’erezione, per l’uomo, però, non è da considerare scontata. Il raggiungimento dell’erezione, infatti, può variare a seconda dell’età dell’uomo e verificarsi senza problemi o difficoltà, nel caso in cui si tratti di adolescenti o adulti che non soffrano di problemi di erezione, oppure con non poche difficoltà nel caso in cui si tratti di maschi un po’ più avanti con l’età.

In ogni caso, comunque, è compito della partner capire che tipo di preliminare eccita di più il suo partner. In altri casi, invece, l’uomo conosce esattamente ciò che gli piace e lo eccita, soprattutto nei soggetti che si dedicano ai preliminari da soli, ad esempio tramite la masturbazione, per molto molto tempo. In casi del genere, quindi, è possibile che l’uomo preferisca dedicarsi alle attività dei preliminari in solitaria, prima di iniziare il rapporto sessuale vero e proprio, con il semplice scopo di avere un’erezione.

I preliminari per la donna

La faccenda, invece, si complica notevolmente per quanto riguarda i preliminari per la donna. Questo perché le donne sono estremamente sensibili e particolarmente legate ai preliminari, in quanto risultano essere anche un modo per invogliare al rapporto e favorire la lubrificazione dei genitali, rendendo così non dolorosa e traumatica la penetrazione.

I preliminari per la donna, però, non sono diversi da quelli per l’uomo: anche la donna, infatti, gradisce notevolmente carezze delicate che vengono, poi, intensificate man mano che la situazione si scalda. L’importante è, quando si praticano i preliminari ad una donna, di non correre per affrettare la situazione: la donna avrà bisogno di aprirsi e rilassarsi notevolmente prima di essere pronta per la penetrazione.

Molto spesso, i preliminari vengono trascurati in quanto le persone, soprattutto gli uomini, preferiscono dedicarsi al rapporto sessuale vero e proprio, sottovalutando i benefici sulla mente e sul fisico che solo i preliminari possono dare. Eseguendo i preliminari in maniera frettolosa, possono essere trascurate e perse diverse opportunità, come ad esempio quella di riuscire a sviluppare una connessione mentale ed intima più forte con il proprio partner e aumentare il piacere sessuale.

I preliminari sono quindi molto importanti durante il sesso soprattutto per le donne, in quanto totalmente responsabili dell’eccitazione sessuale e della lubrificazione naturale dei genitali femminili.

Virgostill – VR Services SRL Single-member P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00€

CarrelloX
Il tuo carrello è vuoto