posizioni preferite dalle donne

Ecco una lista delle posizioni preferite dalle donne per appagarla di più a letto.

Esistono modi per stimolare il piacere delle donne durante il sesso, ma bisogna impegnarsi un po’ di più per avere un buon risultato. In questo articolo parleremo delle posizioni sessuali che danno più piacere alle donne.

Non solo, vedremo anche quali possono essere i disturbi più ricorrenti e come migliorare il sesso in questi casi. I disturbi sessuali sono, infatti, un problema ricorrente alle donne che praticano sesso.

Posizioni preferite dalle donne per raggiungere l’orgasmo

Come detto, esistono diverse posizioni sessuali preferite dalle donne.

Le zone erogene delle donne, insieme ai veri e propri genitali, hanno un diverso grado di sensibilità. Ne consegue che le posizioni che favoriscono l’eccitazione femminile sono differenti rispetto a quelle maschili.

Eccone alcune:

  1. la posizione per eccellenza è quella dell’Amazzone, con la donna a cavalcioni sopra l’uomo. In questa posizione, la partner femminile può controllare totalmente la prestazione. Controlla l’angolazione, la velocità e il livello di penetrazione;
  2. anche la posizione in cui la donna è sdraiata con le gambe in alto è piacevole per la maggior parte del sesso femminile. È una semplice variante della posizione del missionario, ma la penetrazione è più profonda e le mani sono libere per poter vagare sul corpo;
  3. una terza posizione molto apprezzata dalla maggior parte delle donne è un classico: la pecorina. Questa posizione si presta a una penetrazione molto profonda e garantisce la possibilità di lasciar scorrere le mani sul resto del corpo. Inoltre, per dare un po’ più di pepe alla situazione, si possono utilizzare dei giochi erotici;
  4. una posizione molto apprezzata nel sesso tantrico è la posizione del loto. In questa la donna è seduta sulle cosce dell’uomo e si muove in modo lento mentre lo avvolge totalmente.

Anche il sesso tantrico è uno dei modi per dare maggior piacere alle donne a letto. Raggiungere l’orgasmo non è il fulcro di questa pratica, bensì scoprirsi lentamente ascoltando se stessi e il proprio partner.

Quali sono le posizioni per farla godere di più a letto

Se vuoi usare la fantasia, ecco un altro elenco, che non è una classifica, delle posizioni preferite dalle donne per vivere il sesso in maniera appagante.

Ciò che le accomuna è la profondità della penetrazione, utile per stimolare la clitoride e le pareti vaginali. Leggile per stupirla con le tue prestazioni sessuali:

  1. altalena, la donna è a cavalcioni, ma di spalle rispetto all’uomo che è sdraiato. È la donna a controllare la profondità e il ritmo della penetrazione. Questa posizione permette di raggiungere il punto G, dato che la punta del pene tocca la parte anteriore della vagina.
  2. vite, a bordo letto, la donna ha le gambe chiuse girate di lato mentre l’uomo è in ginocchio. Piace molto perché riesce a dare una penetrazione profonda.
  3. gambe in spalla, in pratica è la posizione del missionario ma, a differenza di questa, la donna avvinghia le sue gambe sul collo di lui. In questa posizione, i due partner sono faccia a faccia e, guardarsi a vicenda, aiuta a eccitarsi ulteriormente.
  4. cucchiaio, la donna è sdraiata su un fianco con le gambe unite e piegate e l’uomo la penetra da dietro. Cambia l’angolo di penetrazione, quindi si scatenano sensazioni nuove e piacevoli, aumentate dai baci sul collo e dalle carezze sul clitoride.

Una cosa che è sempre bene tenere a mente quando si fa sesso con una donna è la lubrificazione vaginale o anale, con prodotti intimi per la donna.

Una cattiva lubrificazione, infatti, può causare diversi disagi durante la penetrazione, rendendo il rapporto sessuale doloroso e sgradevole. È molto importante che una donna sia ben rilassata ed eccitata per favorire una corretta lubrificazione.

Se la donna sarà molto presa dal rapporto, invece, le possibilità di raggiungere l’orgasmo femminile sono molto alte.

Riassumendo, quindi, per la donna la sfera mentale e la partecipazione psichica sono molto importanti e possono essere fondamentali per la riuscita del rapporto sessuale.

Posizioni per far godere una donna che ha disturbi sessuali

Per chi soffre di disturbi sessuali, pensare al sesso può essere motivo di disagio e di imbarazzo.

Per chiunque soffra di disturbi di questa natura, il consiglio è quello di non trascurare il problema e di rivolgersi subito a specialisti come psicologi, psichiatri e ginecologi.

Nel caso in cui il disturbo sessuale nella donna non è così grave da rendere il rapporto doloroso, è possibile ricorrere ai lubrificanti intimi di Virgostill.

Anche scegliere il momento opportuno, infatti, è cruciale. Per capire quale sia il momento ideale per dedicarsi ai rapporti sessuali, si dovrebbe optare per un periodo libero da momenti di stress e di stanchezza.

Nel caso in cui il problema sessuale si riscontrasse nella penetrazione, è possibile optare per attività sessuali prive di dolore, come il sesso orale o la masturbazione reciproca.

Un altro consiglio funzionale risulta essere quello di svuotare la vescica e fare un bagno caldo prima di dedicarsi al rapporto sessuale.

Quali sono i disturbi sessuali femminili

I disturbi sessuali femminili sono un problema comune a molte donne. Se non trattati, possono compromettere sia la sfera personale e intima della donna e sia quella di coppia.

In una donna che soffre di disturbi sessuali, la propria sessualità viene vissuta con la presenza di emozioni negative.

Si possono avvertire, infatti, ansia, disgusto, sensi di colpa, vergogna, tristezza, rabbia e frustrazione. Queste sensazioni, purtroppo, vengono espresse anche a livello corporeo in maniera tale da impedire totalmente il rapporto sessuale di coppia.

I disturbi sessuali femminili non si presentano a causa della donna, ma possono essere anche il risultato di un equilibrio instabile della coppia.

Se la coppia è instabile, infatti, si possono avvertire sensazioni come tensione, conflitto, distanza emotiva, frustrazione e delusione.

Provare imbarazzo per questa situazione è di prassi. Per questo motivo, si può provare difficoltà nell’affrontare il discorso e gli eventuali problemi col proprio partner.

L’imbarazzo provato può peggiorare la relazione, aumentando le barriere e la distanza sia emotiva che fisica tra le persone partecipanti alla relazione.

I disturbi sessuali femminili, possono avere diverse cause, come ad esempio una causa organica, psicologica o mista. Per comprendere la natura del problema è opportuno rivolgersi a medici specializzati, come i ginecologi.

Molte donne, però, preferiscono non affrontare il problema in quanto imbarazzate dalla situazione.

I disturbi sessuali possono presentarsi anche a causa della presenza di altri disturbi. Ne sono un esempio la depressione o l’ansia, oppure a causa della presenza di malattie fisiche. Altre causa sono recenti interventi chirurgici traumatici o l’assunzione di determinati farmaci o sostanze.

Migliorare i problemi sessuali delle donne

Per migliorare i problemi sessuali delle donne, se non hanno ragioni fisiche particolari, è opportuno rivolgersi a specialisti, come psicologi o psichiatri.

Spesso, la presenza di problemi sessuali è legata alla sfera mentale, a traumi subiti in passato o esperienze sessuali travagliate. Sono molte le donne, soprattutto quelle vittime di violenza, che si trovano a rivivere i traumi subiti, inconsciamente, tra le lenzuola.

Per le donne che si trovano in questa condizione, anche affrontare il problema è difficile, come lo è aiutarle a uscire da questa situazione.

Quando i problemi sessuali sono legati a patologie già esistenti o all’utilizzo di determinati farmaci, soprattutto quelli inibitori della libido, l’unica scelta è non sentirsi a disagio.

Per curare i problemi sessuali è importante, prima di tutto, non trascurare e non aspettare che si risolvano da soli. D’altra parte è molto importante non forzare assolutamente a fare cose che possono far sentire a disagio solo per compiacere il proprio partner.

Chiedere aiuto in queste delicate situazioni può essere molto difficile, ma necessario.

Se il problema è di natura fisica, o se si è in un periodo in cui la libido è molto bassa, può dare un concreto aiuto l’uso di integratori sessuali per donne.